NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Frasi celebri

Frasi celebri

Citazioni, frasi, frasi di film, proverbi, massime, detti, sentenze, motti, adagi, aforismi, insomma una breve frase che condensa - similmente alle antiche locuzioni latine - un principio specifico o un più generale sapere filosofico o morale.

"Una verità detta in poche parole; epperò detta in modo da stupire più di una menzogna."

(Giovanni Papini, Dizionario dell'Omo Selvatico)

Le più belle, le più spiritose, le più curiose, le più strane, le più vere di tutti i tempi, le trovate quotidianamente qui.

collage di alcuni dei meme presenti snel post

Le ultime parole famose

Le ultime parole di una persona spesso rilevano la loro personalità, le circostanze in cui sono morte, il modo in cui vedevano la vita ed il mondo e ciò che realmente importava loro. Quelle che seguono, sono le ultime parole famose di grandi e piccoli uomini.

Ritatto del personaggio guance scavate ampia fronte viso fortemente allungato e triangolarepochi capelli corti con il riporto è vestito con un abito elegante e un foulard

Hans Christian Andersen

(2 aprile 1805 - 4 agosto 1875)
Hans Christian Andersen è stato uno scrittore e poeta danese, celebre soprattutto per le sue fiabe.

Aforismi di Hans Christian Andersen
  • Limitarsi a vivere non è abbastanza. 
    C'è bisogno anche del sole, della libertà e di un piccolo fiore.
  • Non importa che sia nato in un recinto d'anatre: l'importante è essere uscito da un uovo di cigno. (da Il brutto anatroccolo)
  • Dove le parole falliscono, parla la musica.
  • La vita di ogni uomo è una favola scritta da Dio.
  • La vita di per sé è la favola più fantastica.
  • Chi ha una casa in patria può provare nostalgia, ma chi nulla possiede si sente a casa ovunque.
  • Il talento non è nulla, eccetto nelle circostanze fortunate.
  • Viaggiare è vivere.
  • Goditi la vita. C'è un sacco di tempo per essere morto."
  • Essere utili al mondo è l'unico modo per essere felici.
  • Alcuni sono creati per la bellezza e altri per l'uso; e ce ne sono alcuni di cui si può fare a meno.

Luciano ha quel che si dice una faccia simpatica da filosofo napoletano. Capelli bianchi ordinati barba corta completa ma ordinata occhi chiari svegli

Luciano De Crescenzo

(1928 – vivente), scrittore, regista e attore italiano.

Aforismi di Luciano De Crescenzo

  • Nessuno è più infelice di un guardone in un campo di nudisti.
  • Non conviene fare sesso. Dura poco, si fa una gran fatica e la posizione è ridicola.
  • La vita potrebbe essere divisa in tre fasi: Rivoluzione, Riflessione e Televisione. Si comincia con il voler cambiare il mondo e si finisce col cambiare i canali.
  • I vecchi che posseggono il senso dell'umorismo hanno diritto al trenta percento di sconto sull'età.
  • Solo gli imbecilli non hanno dubbi!
    - Ne sei sicuro?
    - Non ho alcun dubbio!
  • Chissà se nei no global è più forte la pietà per i poveri o l'invidia per i ricchi. Un dubbio viene vedendo le merci che scelgono durante gli "espropri" nei supermarket: champagne e televisori al plasma.
  • In genere passiamo la gioventù a rovinarci la salute e la vecchiaia a curarla.
  • Due rette parallele s'incontrano solo all'infinito quando ormai non gliene frega più niente.
  • Cominciamo dai più piccoli, dai ragazzini delle elementari, e spieghiamo loro che cos'è il rispetto verso i deboli. Chissà che col tempo non diminuiscano anche gli stupri.
  • La povertà del futuro sarà l'ignoranza, e le differenze sociali degli anni a venire saranno stabilite, più che dal denaro, dalla cultura di chi sa qualcosa e di chi non sa niente.

Bellissima classica brasiliana bocca carnosa e belle curve capelli castani lisci in questa foto

Belén Rodriguez

Maria Belén Rodríguez Cozzani è nata il 20 settembre 1984 a Buenos Aires, + una modella e presentatrice.

Aforismi di Belén Rodriguez

  • Sono favorevole alla chirurgia estetica. Un aiuto non si nega a nessuno. No però alle esagerazioni. Se una ha un difetto o vuole migliorarsi un po' è giusto rifarsi. Io da quando mi sono operata mi sento meglio con me stessa.
  • Cosa non si farebbe per sentirsi più sexy e per far piacere agli uomini che ci vogliono con le tette grandi?
  • Appena arrivo a casa metto su la musica. La televisione non mi interessa, però quando sono arrivata in Italia vedevo tutte le trasmissioni... E poi, onestamente, chi non sogna di essere famosa?
  • Ho una misura giusta, ho ritoccato il seno perché avevo perso otto chili e non mi piaceva più. Volevo indietro le mie tette.
  • Ballo e canto da sempre, non sono un'oca.
  • Ho un cervello da uomo, non ho l'insicurezza femminile, ragiono sempre secondo le mie potenzialità.
  • Ho piedi da fata, sono alta 1,75 e calzo il 36 e mezzo. Sarà per questo che cado sempre: anche l'altro giorno sono scivolata tra i tavoli del ristorante, mentre tempo fa ho dato una craniata contro un lampione. Sono maldestra.
  • È vero che sono un pericolo ambulante, non mi prendo sul serio, inciampo, rido sempre, soffro il malumore e faccio di tutto per cacciarlo, sono libera, libera di mente, sono un'argentina di campagna che ha vissuto con le mucche, i cavalli e le pecore e il successo non mi deve rubare la vita.
  • A volte il successo non si spiega, io non ho fatto nulla di memorabile, e questo dà fastidio.
  • Spesso ho l'impressione di essere diventata un animale da circo. Lì a fare piroette, e la gente che aspetta il primo sbaglio per criticarti. Ma, se le piroette non le fai, non si divertono.
  • Sono una persona, non un pupazzo. Ma nel lavoro, se c'è chi paga le tue ore, diventi un prodotto.
  • Cerco il brivido. L'emozione è una compagna di vita sana.
  • Ho una vita vera da vivere e un cuore più grande del mio lato B.

in questa foto bionda bella e giovane ben truccata capelli spumosi occhi penetranti si definisce bruttina per il naso particolare

Maria Luisa (Marisa) Ceciarelli in arte Monica Vitti

(Roma, 3 novembre 1931)
Monica Vitti è un'attrice italiana di teatro, cinema e televisione.

Aforismi di Monica Vitti

  • Le attrici -diciamo- bruttine che oggi hanno successo in Italia lo devono a me. Sono io che ho sfondato la porta.
  • La poesia è una grazia, una possibilità di staccarsi per un po' dalla terra e sognare, volare, usare le parole come speranze, come occhi nuovi per reinventare quello che vediamo.
  • I poeti non cambiano, ma forse cambiamo noi e dobbiamo fare una strada intima per ritrovare la poesia nella quotidianità.
  • I colori, i suoni, gli sguardi raccontano il nostro tragitto. Un colore mi può incantare, uno sguardo mi può far innamorare, un sorriso mi fa sperare.
  • La vita è un dono, non si può buttarla via, la si deve proteggere.
  • Con il mare ho un rapporto travolgente, quando lo vedo muoversi, impazzire, calmarsi, cambiare colore, rotta, è il mio amante.
  • Le donne mi hanno sempre sorpresa: sono forti, hanno la speranza nel cuore e nell'avvenire.
  • A letto succede di tutto.

bassa e cicciottella, viso ovale sottomento grasso, un'ampia fessura tra gli incisivi, capelli neri lunghi lisci sempre sorridente

Anna Maria Barbera in arte Sconsolata (Sconsy)

(Torino, 15 gennaio 1962)

Anna Maria Barbera è un'artista, comica, attrice e scrittrice italiana. Si diploma a Firenze alla Bottega Teatrale di Vittorio Gassman e debutta a Torino al Teatro Piccolo Regio. Deve il suo successo grazie alla trasmissione televisiva Zelig nel 2000, in cui veste i panni di Sconsolata. Dopo aver condotto ’Striscia la notizia’ ed essere stata in tournee con lo spettacolo ’Sconsolatemi!’, nel 2003 ha ricoperto il ruolo di co-protagonista nel film diretto da Leonardo Pieraccioni dal titolo: «Il paradiso all’improvviso». Nel 2004 è la volta di «Christmas in love» e successivamente di "Eccezzziunale Veramente - Capitolo Secondo... Me (2005). protagonista insieme a Alessandro Haber della commedia «Ma l’amore... sì» (2006) e del film comico "2061" (2007) con Diego Abatantuono.

Aforismi di Anna Maria Barbera in arte Sconsolata (per gli amici Sconsy)

  • Alla fine ho fatto una frittata alla erba e vissero tutti felici e tossicotipendenti.
  • Mio figlio il giorno dopo mi chiede scusa e mi da un bacio o è il bacio di Giudo o mi è tornato a casa il figlio al Prologo.
  • A casa mia il massimo del buongiorno è: “Hai uscito da sto bagno che devo pisciare?”
  • (Sconsolata risponde all’e-mail di un uomo separato a Zelig 2013) - Vergine... ascendente zoccola però!
  • Del matrimonio non mi posso lamentare, almeno fino adesso, facendo le corna...
  • La salute, ringraziando il cielo, l’aidiesse angora non me l’ho preso, anghe peké “seloconosciloeviti”, e io vado solo con quelli che non conosco.
  • Sta sempre collegato con qualcosa, manco alla Nasa! o Twister o Fasbuck... per parlarci devo pigghiare u meggafone.

Potrebbe interessarti anche:

Appello a Kledi di Sconsolata...
Va-me-tecum dell'uomo ideale di Sconsy...
Uomo - Poesia semiseria di Anna Maria Barbera...

Enrico Montesano

(Roma, 7 giugno 1945) è un attore cinematografico, attore teatrale e cantante italiano.

Aforismi di Enrico Montesano

  • Il presuntuoso è un tizio che pretende di risolvere le parole incrociate direttamente a penna.
  • Biscardi è l'unico giornalista al mondo che si fa lo sciampo col Crodino.
  • Da quando è diventato un personaggio che conta nel DS, a Fassino finalmente gli fanno i primi piani e si vede quanto è magro: è questa l'immagine che dobbiamo trasmettere all'estero così si dimezzano gli sbarchi clandestini.
  • Kennedy è stato fatto fuori con un fucile a pompa, per Clinton è bastato un pompino a salve.
  • (In carcere, Enrico Montesano al compagno di cella gay Lino Banfi) Detenuto, hai un po’ di dentifrocio?
  • (Er Pomata - Montesano - rivolto a Manzotin)Tu poi solo scommette che tu moje te mette le corna che vinci de sicuro!
  • "Dove troviamo i soldi? Questo è un problema che sta a monte, si, al monte di pietà!"
  • Attenti che rompete le tazzine! Ah Signò! Basta che non rompemo li cojoni!

Maurizio Crozza

(Genova, 5 dicembre1959) è un comico e conduttore televisivo italiano.

Aforismi di Maurizio Crozza

  • La discoteca è uno spazio chiuso pieno di isotope. 
  • Per la legge di Newton, due corpi nel vuoto si attraggono. Figurati in discoteca.
  • La scienza sa perché la calamita attira il metallo, la scienza non sa però perché l'ombelico attira tutti i pelucchi di lana.
  • Mio nonno mi diceva sempre: Usa di più il diaframma, ma portati anche i preservativi che non si sa mai.
  • Due rette parallele perchè non si incontrano? Hanno litigato?
  • E' più facile trovare vita su Giove che un motociclista col casco a Napoli.
  • Nel 2036 un asteroide potrebbe cadere sulla Terra distruggendo tutte le forme di vita. Come risponde la scienza? La scienza cosa dice? Che consigli dà la scienza? Non fate dei mutui troppo lunghi!
  • Perché se una massa gassosa esce da un corpo solido, la gente ti guarda male?
  • Non è che la colonscopia la fai con le telecamere di Canale5. [Imitando Pier Luigi Bersani]
  • Varenne, a fine carriera, smetterà di correre e farà lo stallone. E anch'io, tra pochi mesi.
  • Se c'hai il latte alle ginocchia non è che il neonato ti viene a succhiar la rotula. [Imitando Pier Luigi Bersani]
  • Siam mica qui a dar lo smalto sulle unghie agli Ottomani. [Imitando Pier Luigi Bersani]
  • Io non capisco la gente che va a Disneyland. Perché a Disneyland? Siamo noi il parco dei divertimenti più grande del mondo: questa è Italialand! Trecentomila chilometri quadrati di attrazione.
  • Due rette che vanno all'infinito, chi le paga?
  • Fini ha chiesto che le prediche nelle moschee siano in italiano. I musulmani in cambio hanno chiesto che anche i comizi di Di Pietro siano in italiano.
  • Schliemann era un grande scienzato che ha cercato Troia e poi l'ha trovata. Ma non c'aveva i soldi.
  • Gli allenatori italiani sono dotati solo di un cromosoma X, quello del pareggio.
  • Un ascensore nel vuoto, chi lo ripara?
  • Non è che se la paura fa 90, a 90 mi ci devo mettere io!

Maurizio Crozza

(Genova, 5 dicembre1959) è un comico e conduttore televisivo italiano.

Aforismi e citazioni di Maurizio Crozza

  • Perché se una massa gassosa esce da un corpo solido, la gente ti guarda male?
  • Schliemann era un grande scienzato che ha cercato Troia e poi l'ha trovata. Ma non c'aveva i soldi.
  • Non è che il metal detector suona perché hai una salute di ferro!
  • Siam' mica qui a chiedere la patente nautica a Noè!»
  • La discoteca è uno spazio chiuso pieno di isotope. Per la legge di Newton, due corpi nel vuoto si attraggono. Figurati in discoteca.
  • Nel 2036 un asteroide potrebbe cadere sulla Terra distruggendo tutte le forme di vita. Come risponde la scienza? La scienza cosa dice? Che consigli dà la scienza? Non fate dei mutui troppo lunghi!
  • Un corpo immerso in un liquido si bagna. Un corpo immerso nel cemento sapeva troppo. Un corpo immerso in un altro corpo si diverte. Un corpo immerso in due corpi è un'orgia.
  • L'integralismo religioso, vuol dire una religione con tanta crusca, infatti fa fare delle grosse cacate.
  • Due rette che vanno all'infinito, chi le paga?
  • È più facile trovare vita su Giove che un motociclista col casco a Napoli.

il personaggio all'esterno canta ben vestito in giacca e cravatta inforcando la chitarra faccione occhi e guance cadenti

Giorgio Gaberscik in arte Gaber

(Milano, 25 gennaio 1939 – Montemagno di Camaiore, 01 gennaio 2003)
Giorgio Gaber è stato un cantautore, commediografo, regista teatrale e attore teatrale e cinematografico italiano.
Affettuosamente chiamato "Il Signor G" dai suoi estimatori, è stato anche un chitarrista di valore, tra i primi interpreti del rock and roll italiano (tra il 1958 e il 1960).

(Da "Mi fa male il mondo")

Bisogna assolutamente trovare il coraggio
di abbandonare i nostri meschini egoismi
e cercare un nuovo slancio collettivo
magari scaturito proprio dalle cose
che ci fanno male, dai disagi quotidiani,
dalle insofferenze comuni, dal nostro rifiuto!
Perché un uomo solo che grida il suo no, è un pazzo.
Milioni di uomini che gridano lo stesso no,
avrebbero la possibilità
di cambiare veramente il mondo.

Aforismi e citazioni di Giorgio Gaber

  • Ci sono due tipi di artisti: quelli che vogliono passare alla storia e quelli che si accontentano di passare alla cassa.
  • La coscienza è come l'organo sessuale, o fa nascere la vita o fa pisciare.
  • Non si è mai abbastanza coraggiosi da essere vigliacchi definitivamente.
  • È veramente tragico constatare come gli affamati nel mondo costituiscono un gruppo tanto... nutrito.
  • Molti hanno aperto le ali senza essere capaci di volare, come gabbiani ipotetici.
  • In mezzo a tanta confusione sono affogate le tue idee e come chi è stato tradito da una donna perbene tu ora pensi che tutte le donne siano puttane.
  • Tra l'avere la sensazione che il mondo sia una cosa poco seria e il muovercisi dentro perfettamente a proprio agio, esiste la stessa differenza che c'è tra l'avere il senso del comico e l'essere ridicoli.
  • Le più belle trombate della mia vita le ho fatte da solo.
Pagina 1 di 82

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi780
Ieri3798
Settimana Scorsa6035
Mese Scorso23451
Da Gennaio 20151159157

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out