NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Roberta Donati

Roberta Donati

Sono nata qualche anno fa a Luino. Da adolescente mi sono trasferita a Milano e ho iniziato a lavorare nell’ambito delle relazioni pubbliche ed in Fininvest.

In quel periodo ho conosciuto gli allora proprietari del Voghera Calcio, tra cui Radice Fossati, mi sono proposta per il ruolo di presidentessa e hanno accettato. Sono stati quattro anni bellissimi. In seguito ho lavorato per una decina d’anni con Maurizio Mosca al Processo del Martedì e Calciomania.

Terminata questa fase della mia vita mi sono rimessa in gioco, ho ricominciato a studiare conseguendo il Diploma di Modellista, Merceologia e Sartoria. Sono stata Donna Prodotto per 14 anni lavorando per varie firme importanti, l'ultimo lavoro sei anni consuete personale di Domenico Dolce e Stefano Gabbana.

Come? Non sai cosa significa Donna Prodotto? Seguimi nel blog.

tre modelle in varie tonalità di rosaIl rosa sulle passerelle per l'autunno-inverno 2016/2017. Da sinistra Chanel, Max Mara e Gucci (foto Afp)

Quello di Elsa Schiaparelli era più vicino al magenta che al cipria, ma bastò darne una pennellata sulla confezione del profumo Shocking per renderlo immortale. Ecco creata quella tinta tanto fluo quanto pop ribattezzata proprio rosa shocking, così esageratamente fuori dai canoni dell'epoca da guadagnarsi l'appellativo di colore stravagante, avanguardista, sotto certi aspetti. Una sfumatura che non manca quasi mai in passerella, seppur declinata in tinte palette più soft, dalla cipria, al pesca, passando per il bubblegum e il pastello.

A sinistra Rihanna a destra il papà dei Griffin (cartone animato irriverente) travestito allo stesso modo 

Nude look, scollature e trasparenze audaci, tessuti a rete oppure di stoffa o maglia molto leggere, che, indossati direttamente sulla pelle, lasciano trasparire le forme del corpo. La nuova mania delle star, che però non è una novità ma piuttosto un'evoluzione, sì perché mostrare la lingerie arriva da lontano, solo che nel tredicesimo secolo si osava solo nelle Boudoir ed oggi invece lo si fa sul palco, sui vari red-carpet oppure ai matrimoni delle "amiche".

Cosa non si fa per vendersi in tempo di crisi, star system comanda ed ecco arrivare la moda, le trasparenze, dopo il grande successo estivo, sono tornate a fare capolino nelle maggiori collezioni del momento. Nelle collezioni moda Autunno/Inverno 2014-2015 sono stati tanti gli stilisti che hanno proposto capi di abbigliamento caratterizzati da inserti velati e leggerissimi: abiti, maglie, gonne e persino pantaloni. L'obbiettivo è riportare in auge il famoso effetto vedo-non-vedo tipico del mondo della lingerie e che ora sta decisamente spopolando tra tutte le appassionate di moda.

Ma attenzione, la volgarità è dietro l'angolo, vediamo allora quali sono le scelte per non cadere nel ridicolo.

Monica Bellucci testimonial D&G rossetto red 620

Per un look perfetto il make-up è importantissimo, la tendenza autunno/inverno 2014/2015 è il naturale. Oggi parliamo di rossetto e quest'anno, nella stagione fredda vige l'estremismo quasi totalitario: solo un colore il rosso.  Il più classico e sexy dei rossetti, il rosso, nelle sue varietà: cremoso, mat, scuro, aranciato, è il trend per riscaldare questa stagione che si preannuncia fredda.

la modella in primo piano alla sfilata con l'abitino verde cipresso tempestato di swarovski

È appena iniziato l'autunno e siamo già state bombardate, sulle riviste e sui blog, da tutte le sfilate e da mille consigli: è il momento di scremare.

Ecco i miei primi suggerimenti per un look perfetto, ho scelto per primo Ermanno Scervino che per questo autunno - inverno propone un linguaggio nuovo, una contaminazione tra generi per una donna che non ha più confini.

Martedì, 23 Settembre 2014 12:27

#Style: 10 regole per i Leggings #PhotoGallery

la bellissima Audrey Hepburn distesa su un fianco con i leggings neri e una maglietta anche essa aderente nera

Leggins, pantacollant, fuseaux, un capo di abbigliamento che adoro. Diversi i nomi ma uno il concetto: evidenziare il corpo.
Aderenti, femminili, comodi, ma anche sportivi oppure iper sexy, ma attenzione: erroneamente vengono accomunati ai pantaloni, ma non lo sono e non sono neanche biancheria intima, perché non hanno niente a che vedere con gambali e collant.
Questo indumento ha una lunga storia e a dire il vero non viene usato solo dalle donne.

una donna nel traffico di profilo con un jeans a vita alta

Questo autunno inverno 2014/2015 avremo un maggior lavoro nel rinnovare il guardaroba, parola d’ordine per il capo più portato, il jeans: vita alta e altissima. Un trauma per noi donne ormai abituate da 15 anni a portare calzoni a vita bassissima o con il cavallo che scendeva di almeno 15 cm.

Cambia tutto pure i calzoni di cotone o di fresco lana: tutti a vita alta.

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi2023
Ieri1865
Settimana Scorsa11065
Mese Scorso43991
Da Gennaio 20151689699

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out