NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata

#DettiLatini: conosci il significato di [Odi et amo - Quare id faciam...]?

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

Gaio Valerio Catullo

busto in marmo del persoaggio naso acquilino pochi capelliPoeta latino (Verona 87 avanti Cristo - 57 avanti Cristo)
Apparteneva a una famiglia agiata. Stando a quanto racconta Svetonio, il padre ospitò Quinto Metello Celere e Giulio Cesare in casa propria al tempo del loro proconsolato in Gallia.

Versione Latino

Odi et amo - Quare id faciam, fortasse requiris - Nescio, sed fieri sentio et excrucior

Analisi del testo

Odio e amo - Per quale motivo io lo faccia, forse ti chiederai - Non lo so, ma sento che accade e mi tormento

Il contrasto di sentimenti che l'amore provoca ("Ti odio e, contemporaneamente, ti amo") è uno dei luoghi più comuni nella letteratura mondiale di ogni tempo. In Catullo è presente la consapevolezza della difficoltà che nasce indipendentemente dalla volontà umana. Al Poeta non resta altro che prendere atto della situazione e soffrirne terribilmente: il verbo excrucior, esprime tutta l'amarezza della situazione e letteralmente significa "sono messo in croce".

Letto 9370 volte
Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi231
Ieri980
Settimana Scorsa5931
Mese Scorso24178
Da Gennaio 20151495966

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out