NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata

Il 9 dicembre 1979 la medicina debella il Vaiolo

Da sinistra a destra, Dr. J. Donald Millar, che fu direttore dal 1966 al 1970; Dr. William H. Foege, che fu direttore dal 1970 al 1973 e Dr. J. Michael Lane, direttore dal 1973 al 1981 del Global Smallpox Eradication Program. Da sinistra a destra, Dr. J. Donald Millar, che fu direttore dal 1966 al 1970; Dr. William H. Foege, che fu direttore dal 1970 al 1973 e Dr. J. Michael Lane, direttore dal 1973 al 1981 del Global Smallpox Eradication Program.

...il mondo e i suoi popoli hanno ottenuto la libertà dal vaiolo, una delle malattie più devastanti a manifestarsi con epidemie in molti paesi sin dai tempi più remoti, lasciando morte, cecità e deturpazione nella sua scia e che solo un decennio fa era dilagante in Africa, Asia e Sud America.

Con questa risoluzione, il 9 dicembre 1979 (41 anni fa), l'Organizzazione Mondiale della Sanità annunciò ufficialmente che il vaiolo era stato eradicato su tutto il pianeta. Fu il primo caso (e unico fino al 2011, dopo il debellamento della peste bovina) di malattia infettiva completamente eliminata.

Eppure fino alla fine degli anni Sessanta il vaiolo faceva due milioni di vittime all'anno, portando a morte rapida (tra il 10° e il 16° giorno di malattia) il 40% dei contagiati. Alla fine del XX secolo si calcoleranno tra i 300 e i 500 milioni di decessi. Un incubo iniziato 10mila anni prima di Cristo, secondo gli studiosi legato alla fase di passaggio tra il nomadismo e la stanzialità del Neolitico.

Il primo a scoprire un rimedio efficace fu il medico britannico Edward Jenner, che nel 1796 (224 anni fa) scoprì le affinità tra il vaiolo che colpiva gli esseri umani e quello dei bovini, traendo da quest'ultimo una soluzione da iniettare nell'uomo e alla quale diede il nome di vaccino (dal latino vaccinus, forma aggettivale derivante da vacca, in italiano "mucca").

Una campagna più ampia di contrasto al virus ebbe inizio nel 1950 (70 anni fa), intensificandosi a partire dal 1967. Dal 1986 la vaccinazione antivaiolosa venne sospesa in tutti i paesi, tranne nei due centri di ricerca di Atlanta e di Mosca, che conservano gli ultimi 600 campioni del virus.

Video

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi378
Ieri1116
Settimana Scorsa7762
Mese Scorso30720
Da Gennaio 20151597352

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out