NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Mercoledì, 13 Gennaio 2010 01:00

#2novembre #Poesia dal Myricae (1891) di Giovanni Pascoli [Il giorno dei morti]

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Voto)

disegno a china di un viale di un cimitero molto realistico a sinistra un muro che delimita il cimitero a destra una cappella e un muro più piccolo che delimita delle aree riservate

Giovanni Pascoli - Myricae - Il giorno dei morti

Il poeta Giovanni Pascoli inserì nella raccolta Myricae questo suo elaborato.

IL GIORNO DEI MORTI

Io vedo (come è questo giorno, oscuro!),
vedo nel cuore, vedo un camposanto
con un fosco cipresso alto sul muro.

E quel cipresso fumido si scaglia
allo scirocco: a ora a ora in pianto
sciogliesi l’infinita nuvolaglia.

O casa di mia gente, unica e mesta,
o casa di mio padre, unica e muta,
dove l’inonda e muove la tempesta;

o camposanto che sì crudi inverni
hai per mia madre gracile e sparuta,
oggi ti vedo tutto sempiterni


Letto 983 volte Ultima modifica il Venerdì, 02 Novembre 2018 09:28
Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi672
Ieri790
Settimana Scorsa5328
Mese Scorso24432
Da Gennaio 20151469328

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out