NiceDie.it

Affronta la tua giornata con una sana risata
Giovedì, 26 Luglio 2012 02:00

Il Cavallo Domestico

Scritto da 
Vota questo articolo
(0 Voti)

Una foto di due cavalli in primo piano grigio scuro fermi al sole sulla prateria

Il cavallo domestico, nome scientifico Equus ferus caballus Linnaeus, è un mammifero perissodattilo (con dita dispari) di medio-grossa taglia appartenente alla famiglia degli Equidi...

Il cavallo domestico si è distinto dal cavallo selvatico, di cui è considerato una sottospecie, con l'avvento dell'addomesticamento. L'evoluzione del cavallo è cominciata dai 55 ai 45 milioni di anni fa e ha portato dal piccolo Hyracotherium con più dita, al grande animale odierno, a cui rimane un unico dito. L'essere umano ha iniziato ad addomesticare i cavalli più tardi rispetto ad altri animali, attorno al 5000 avanti Cristo nelle steppe orientali dell'Asia (il tarpan), mentre in Europa lo si iniziò ad addomesticare non prima del III millennio avanti Cristo. I cavalli della specie caballus sono tutti addomesticati, sebbene alcuni di questi vivano allo stato brado come cavalli inselvatichiti, diversi dai cavalli selvaggi che, invece, non sono mai stati addomesticati.

La femmina del cavallo, chiamata giumenta, ha un periodo di gestazione (gravidanza) dei puledri di circa undici mesi, al termine dei quali il piccolo, una volta partorito, riesce a stare in piedi e a correre da solo dopo pochissimi minuti. Solitamente l'addomesticamento avviene dopo i tre anni di vita dell'animale. A cinque anni è completamente adulto, con una prospettiva di vita che si aggira sui 25-30 anni.

Letto 1448 volte Ultima modifica il Martedì, 13 Agosto 2019 18:10

Video

Devi effettuare il login per inviare commenti

Web Traffic (solo Italia)

Per il momento Oggi523
Ieri853
Settimana Scorsa5741
Mese Scorso24432
Da Gennaio 20151470802

Google-PageRank Checker
Powered by CoalaWeb

Log in/Log out